Il Centro di ricerca ASK (Art, Science, Knowledge) dell’Università Bocconi ha organizzato per giovedì 25 Giugno 2009, dalle 9 alle 13, nella sede di Via Sarfatti 25 – aula Notari, un convegno dal titolo: Affrontare la ridondanza: le mamme e l’informazione.

Il convegno presenta i risultati di una ricerca effettuata online su oltre 700 mamme nel periodo novembre 2008 – febbraio 2009.

Uno degli effetti della digitalizzazione è la crescita esponenziale dell’informazione disponibile (ridondanza informativa). Le mamme svolgono da sempre, più di altre categorie sociali, una funzione di filtro e mediazione e sono solite validare e condividere informazioni, oltre a essere un fondamentale decisore d’acquisto all’interno della famiglia.

L’analisi sulle strategie informative poste in atto dalle mamme per raccogliere, filtrare, valutare le informazioni aiuta a riflettere sulle modalità di formazione dell’opinione pubblica in epoca di ridondanza. I risultati della ricerca saranno commentati e discussi con esponenti del mondo editoriale e della comunicazione (tutte mamme!).

FattoreMamma ha collaborato alla realizzazione della survey, organizzando ad ottobre 2008 con il Centro ASK due focus group con le mamme in Bocconi per la definizione del questionario di ricerca e poi partecipando attivamente alla sua diffusione online: oltre a Filastrocche, hanno supportato la raccolta delle risposte le community di Dols e Mammeonline.

Il programma della mattinata è il seguente:

  • Le mamme e la ridondanza informativaPaola Dubini Centro ASK, Università Bocconi
  • Le mamme e il web: oltre il digital divideCecilia Spanu,  FattoreMamma
  • Digital mums in the US (intervento in video) – Maria Bailey, BSM Media
  • La mediazione delle mamme nelle scelte dei figliGabriella Valera, Disney Topolino
  • Coinvolgere le lettrici su più mediaVera Montanari, Grazia e Flair
  • Le imprese e la ridondanza informativaLayla Pavone, Isobar – IAB
  • Essere presenti senza essere invadentiFrancesca Pauly, Unilever

L’iscrizione al convegno e’ gratuita, compilando obbligatoriamente, entro il giorno 22 giugno 2009, il modulo online disponibile sul sito.

L’intervento di FattoreMamma si intitola Le mamme e il web: oltre il digital divide. In quella sede daremo evidenza che il web non è più un strumento per poche, ma un mezzo a disposizione di tantissime mamme. E che sempre di più le mamme stanno diventando creatrici di contenuti e di notizie, piuttosto che fruitrici passive di informazioni create dai media tradizionali.

Maria Bailey porterà una ventata d’aria fresca da oltreoceano, raccontando come aziende e media in USA stanno trasformando le loro strategie di comunicazione per rapportarsi alle mamme, passando da un “marketing to moms” ad un “marketing with moms”.